ACCEDI

Nessun account trovato. Riprova.



Dimenticato la password?
Registrati
Login

Orari Negozio

lunedi': 15.30-19.30
martedi'-sabato: 09.00-12.30 15.30-19.30

Home Page Cerca:
Registrati | Login | Aiuto | Contattaci  

Il parco archeologico della Neapolis di Siracusa

Il parco archeologico della Neapolis di Siracusa

di Di Noto C. Antonella

  • Prezzo online:  € 6,50
  • ISBN: 9788883479892
  • Editore: Sillabe
  • Genere: Guide Turistiche
  • Dettagli: p. 48
Non Disponibile
Spese di spedizione:
3,49 €


Contenuto

Il parco della Neapolis, dal greco 'città nuova', ospita la gran parte dei monumenti antichi siracusani giunti sino ai giorni nostri e costruiti a partire dalla fondazione, nel corso del periodo greco e infine della conquista romana. Il parco, concepito con l'intenzione di circoscrivere tutti i monumenti in una zona protetta dall'espansione urbanistica, fu realizzato dalla Soprintendenza della Sicilia Orientale fra il 1952 ed il 1955. I monumenti più evidenti erano già stati portati alla luce da scavi a cura di Lo Faso, che ne pubblicò i risultati nel 1840, e poi da due grandi nomi della prima archeologia siciliana: Paolo Orsi e Luigi Bernabò Brea, quest'ultimo Soprintendente al momento della costituzione dell'Area Archeologica. Il parco si erge sul rilievo montuoso del colle Temenite; a Sud ci sono i grandi monumenti della Neapolis; a Nord le Latomie, ricavate nella roccia del colle stesso. Nei pressi del parco scorre il fiume Anapo. Tutto il colle è ricco di acque sotterranee fin dall'antichità, come leggiamo nelle descrizioni degli storici. A testimoniarlo ancora oggi è il Ninfeo, la fontana monumentale posta sulla cima, sulla terrazza sovrastante il Teatro greco.

Carrello

Vuoto